Non ho resistito,

devo anche io dire la mia sulla questione virus, non voglio far perdere tempo a chi non interessa l’argomento, visto che non tratterò l’elettrosmog, quindi lo dico subito.

Sia il video che queste righe esaminano la questione numeri, e lo fanno riportando solo numeri ISTAT, per fare in modo che non vi siano disquisizioni sulla validità del dato.

Tali numeri sono tranquillamente verificabili dal sito ISTAT.

Per capire queste righe dovrete prima guardare il video perchè utilizzerò lo scritto per spiegarne il concetto. Alcuni amici mi hanno fatto notare che ci sono delle imprecisioni matematiche su quanto da me analizzato e riportato, dimostrandomi così di non aver afferrato il punto focale del video , che non è il voler fornire gli..

..esatti numeri

ma al contrario! L’intento è proprio quello di palesare l’assoluta ininfluenza dei numeri e di quanto essi siano poco importanti se non per la narrazione mediatica.

Oggi viviamo in un mondo dove la tecnologia delle comunicazioni ha fatto enormi progressi, se ai tempi di Hitler e Goebbels era già possibile influenzare le menti tramite radio, giornali e comizi, figuriamoci cosa sia possibile fare oggi con tv, social,  cellulari, internet, ecc.. !!

Tutto ciò è

infatti ben conosciuto dai potenti del sistema, ma molto-molto-molto meno! dal resto della popolazione mondiale. E quì nasce il problema!

La doanda da porsi è: “quello che penso e credo è tutta farina del mio sacco?” chi non si fa questa domanda (e sono il 90%) è destinato ad essere manipolato come un burattino,  diventando complice inconsapevole di un mondo fatto di bugie spacciate per vere, con l’unico intento di pilotare l’umanità in una precisa direzione.

manipolazione covid manipolazione covid manipolazione covid

Sono concetti complicati quindi per non dilungarmi troppo farò delle domande, da quello che vi risponderete apparirà il vostro profilo di persona indipendente o manipolata.

Oggi sono tutti “ALLARMATI” il mondo intero è in allarme, paura ed allarme provocano tutto quello che vediamo: obblighi vaccinali, multe, disastri economici, psicosi, lesione dei diritti, deviazioni costituzionali, ecc.. in nome dell’ALLARME.

Vediamo quindi COSA ci allarma e se sia realistico essere allarmati:

  1. 0.06% di morti in più all’anno è allarmante?
  2. morire a 85 anni è allarmante?
  3. che immunodepressi e malati gravi siano a rischio anche con un raffreddore è allarmante?
  4. la libertà è allarmante?
  5. che vivere comporti un rischio è allarmante?

Se avete risposto “SI” a queste domande avete una percezione alterata della realtà, perchè TUTTE QUESTE SONO COSE NORMALI ! non vi è nulla di allarmante, la cosa realmente allarmante è la distorsione della realtà in cui vi  hanno precipitati.

Riporto quanto

scritto nei commenti del video perchè sono esempi che calzano e fanno comprendere:

NEL 2015 CI SONO STATI 55.000 MORTI IN PIù DEL 2014, SE VI AVESSERO FATTO VEDERE CAMION DI MORTI, ARTICOLI CATASTROFICI, E TELEGIORNALI TERRORISTICI AVRESTE PENSATO CHE C’ERA UNA PANDEMIA MONDIALE MORTALE??…. se a questa domanda rispondete “NO” e alle 5 domande precedenti avreste risposto “SI” …SIETE DEGLI IPOCRITI, mentite a voi stessi, ed il mio concetto di controllo mentale giusto.

Alla Prossima.