Li-Fi: Nuova Tecnologia Wireless

E’ da qualche

anno allo studio una nuova tecnologia wireless, denominata Li-Fi.

Questa promette (e sembra mantenere) la promessa di ridurre l’inquinamento elettromagnetico indoor praticamente del 100% . Vediamo quali sono i punti di forza di questa nuova diavoleria tecnologica, e quali invece invece le caratteristiche sfavorevoli: 

elettrosmog -uyi

In primo luogo

spieghiamo che si tratta di trasmettere i dati tramite la luce Led invece del classico wifi, Bluetooth, Lte ecc.. che trasmettono invece via radiofrequenza. I vantaggi sono notevoli, infatti questo tipo di emissioni è completamente esente da campi elettromagnetici, quindi all’interno dell’ambiente illuminato con questa tecnologia è possibile avere una connessione a internet assolutamente EMF-free.

Il secondo punto

a favore della Li-Fi è la velocità, questa tecnologia consente di avere le medesime velocità del 5G avanzato senza problemi di larghezza di banda.

Il terzo grande vantaggio sono i consumi, si tratta di un ritrovato assolutamente poco energivoro, e sappiamo tutti quanto oggi sia diventato popolare il tema ecologico.

elettrosmog-4288v23
Veniamo ora

ai punti dolenti della Li-Fi che purtroppo esistono, e compromettono in parte l’euforia per la scoperta, per prima cosa dobbiamo specificare che per essere connessi tramite la luce occorre (come si vede nelle immagini) essere nel cono di luce, se si esce dal fascio luminoso diretto non si ha alcuna connessione dati, ed attenzione! per luce non si intende la luce ambientale, ovvero quella riflessa dagli ambienti stessi, come muri, pavimenti, porte ecc.. perchè ad illuminare un’ambiente contribuiscono in larga parte proprio i riflessi, ma il riflesso non è portatore di dati, esclusivamente il fascio diretto lo è quindi se vogliamo avere la connessione dobbiamo essere colpiti dal cono diretto del Led.

Un’altro punto

critico è il fatto di non poter attraversare oggetti, mentre col wifi possiamo collegare anche decine di stanze con un solo modem, in questo caso ogni stanza deve essere munita di un’apposito impianto Led cablato e connesso al generatore Li-Fi, con i costi che possiamo immaginare se pensassimo di allestire un’intero appartamento o peggio ancora un’enorme villa con decine di ambienti.

E mi allaccio al terzo problema che sono appunto i costi, almeno ad oggi si tratta ancora di cifre elevate, inoltre una volta connessa l’intera casa in questo modo dovremmo essere certi di non avere fonti inquinanti esterne, perchè in quel caso tutto il lavoro della Li-Fi andrebbe alle ortiche..

Li-Fi elettrosmog tecnologia wireless LiFi Li-Fi elettrosmog tecnologia wireless LiFi Li-Fi elettrosmog tecnologia wireless LiFi

elettrosmog -ua76
..questo perchè

le trasmissioni a radiofrequenza non verranno abbandonate, consentono di attraversare muri ed arrivare alle persone in ogni luogo esse siano, a differenza della luce che invece è limitata al proprio raggio luminoso.

Quindi le antenne telefoniche continueranno ad esistere, saranno sempre di più e la Li-Fi non potrà mai sostituirle, come non potrà essere sostituita la trasmissione a radiofrequenza dei cellulari per gli stessi motivi.

In conclusione credo possa essere un’ottima idea se ci si trova già in  un’ambiente molto salubre, senza fonti esterne di rilievo, mi sembra molto interessante per i grandi ambienti come scuole ed ospedali, che per la loro quantità muraria sono già molto isolati dall’esterno. Mentre mi sembra poco funzionale nell’abitazione media, dove penso sia ancora meglio cercare di proteggersi ed isolarsi il più possibile con i sistemi classici e ben collaudati, e magari imparare ad utilizzare nel modo corretto modem, telefoni, ecc..

Alla Prossima