Elettrosmog: Come Cosigliare ...Male

Elettrosmog-Tips: POSTO QUESTO ARTICOLO PER FAR NOTARE COME, TRA I POCHI BUONI CONSIGLI VE NE SIANO INVECE MOLTI CHE IO NON DAREI MAI !

NON USEREI MAI UNA VERNICE, MAGARI A BASE EPOSSIDICA! COME SCHERMANTE, NON USEREI MAI UNA CARTA-CARBONIO AVENDOLO LAVORATO PER 30’ANNI E CONOSCENDONE BENE LA NATURA ED I MATERIALI CON CUI VIENE LAVORATO ED APPRETTATO, E NON USEREI MAI DELLA FIBRA DI VETRO!!! IN CASA! QUESTI MATERIALI VANNO ATTENTAMENTE VALUTATI E STUDIATI PER NON RISCHIARE DI DANNEGGIARE GRAVEMENTE LA NOSTRA SALUTE.

Vi lascio a questa perla di saggezza…

elettrosmog-00x00

“Il primo metodo

per proteggere la nostra casa dall’elettrosmog è l’utilizzo di una speciale carta da parati fibra di carbonio in grado di convertire in calore le onde elettromagnetiche, è una soluzione molto efficiente che consente di schermare non solo l’inquinamento Outdoor ma anche le onde generate dalle fonti interne, quelle indoor inoltre è possibile verniciare la carta da parati nel colore voluto o rivestirla ulteriormente con altra carta o altre finiture in modo che si integri con l’estetica e il Mood della casa, è una soluzione già in uso negli ospedali e nelle ambasciate, questo è molto curioso ma interessante perché serviva o serve per proteggere i tentativi di spionaggio.

Il secondo metodo riguarda pitture che contengono materiali come la grafite, che hanno la proprietà di schermare o assorbire dissipare l’onda elettromagnetica, anche questo caso il grande vantaggio è una protezione invisibile, la vernice può assumere qualsiasi colore una soluzione semplice economica che può essere realizzata anche fai da te.

Una terza possibilità

è data dall’utilizzo di tende realizzate con tessuti speciali, che contengono una maglia Metallica così da poter schermare finestre e porte finestre dove vi è una maggiore possibilità di penetrazione delle onde elettromagnetiche, dato che le mura di una casa o di un edificio possono già fornire una buona protezione, soprattutto se sono realizzate in cemento armato.

La quarta possibilità è l’utilizzo di una maglia schermante in fibra di vetro, e particelle metalliche che può essere utilizzata su tutte le facce di una stanza, o di una casa ad esempio sotto i pavimenti di qualsiasi tipologia o materiale, oppure sui solai o ancora come rete annegata all’interno delle intonaco ed è efficace per onde sia di bassa che di alta frequenza, questa possibilità consente di realizzare quella che si chiama la gabbia di Faraday, cioè un contenitore che impedisce il passaggio di cariche elettriche al suo interno.”

consiglio sbagliato consiglio sbagliato consiglio sbagliato