Elettrosmog: Come Misurare Il Campo EF Del 5G

elettrosmog-0000jkl

Misurare Il 5G

è sicuramente una delle sfide più importanti per chi, come noi, è attento alle vicende inerenti l’elettrosmog, ho già parlato diverse volte del fatto che non vi siano ancora Rilevatori a basso costo in grado di effettuare misurazioni oltre gli 8 ghz.

Ci sono però

alcune precisazioni da fare a riguardo, è infatti vero che la banda assegnata al 5G si estende fino a 100ghz, quello che però va fatto notare è che gli effetti biologici più importanti, o meglio, i rischi più importanti riguardano la banda fino ai 10ghz ! misurare 5g

Questo è dato

dal fatto che, oltre i 10ghz le trasmissioni radio diventano influenzabili anche dal minimo ostacolo, ciò significa che anche solo le pareti di casa offrirebbero un valido schermo da questo tipo di emissioni, quindi non dovrebbe essere molto difficile poter realizzare ambienti schermati, ad esempio camere da letto o luoghi ad alta frequentazione in genere.

Fatte queste valutazioni

 possiamo capire che per misurare l’intensità del campo veramente preoccupante, ovvero quello più penetrante che arriva fino a 10ghz, sono  sufficienti anche i nostri ottimi rilevatori economici.

Le bande 5G:
  1.   3-4 ghz
  2.     6-10 ghz
  3.      30 ghz
  4.        60 ghz
Conclusioni

Tenendo conto che le aziende di telefonia mobile dovranno cercare di ridurre più possibile i costi, valutiamo con grande probabilità che le bande più usate saranno appunto quelle entro i 10ghz, perchè garantiscono una buona penetrazione e quindi la possibilità di sfruttare gli impianti esistenti..

 

..Mentre con frequenze più elevate si avrebbe maggiore velocità di trasmissione dati ma anche la necessità di un’infinità di nuovi impianti con i costi che ne derivano.

Ancora un’incognita è invece la questione satelliti, che potrebbe cambiare ulteriormente il panorama frequenze.

Alla Prossima

Nelle immagini quì sopra

alcuni rilevatori (economici) che arrivano a coprire la banda 5G oggi in commercio

4.5/5